University of Bologna logo
  • Tuition Fee:
  • Local: $ 2.32k / Year
  • Foreign: $ 2.32k / Year
  • Languages of instruction:
  • English

    Photos of university

    Advertisement

    Il corso eredita e integra l'esperienza didattica della precedente offerta formativa della sede di Ravenna della Scuola di Lettere e Beni culturali e dell'esperienza di ricerca dei Dipartimenti di Beni Culturali e di Storia Culture e Civiltà, nell'ambito dei beni archeologici e storico-artistici e del paesaggio. Guarda alle nuove professionalità nel campo della valorizzazione del patrimonio culturale; presuppone una formazione di base nel campo della conoscenza, ricerca e valorizzazione dei beni culturali, con particolare riferimento alle discipline archeologiche e storico­ artistiche; è sorretto inoltre da una formazione nel campo delle discipline storiche, filologico-letterarie, giuridiche e tecnico-scientifiche.

    L'approfondimento delle conoscenze è dunque rivolto principalmente all'acquisizione di competenze nel campo proprio delle discipline archeologiche e storico-artistiche, con particolare riguardo alle tecniche e ai linguaggi inerenti alla tutela e alla valorizzazione del patrimonio culturale e paesaggistico.

    Obiettivi formativi specifici del corso e descrizione del percorso formativoSi tratta di una laurea magistrale i cui sbocchi professionali sono orientati a soddisfare le richieste del mercato del lavoro provenienti dal territorio regionale e nazionale, un mercato sensibile alla collaborazione interdisciplinare di archeologi, storici d'arte, conservatori, scienziati e restauratori per garantire una corretta metodologia di intervento per la conoscenza, la conservazione e la valorizzazione del patrimonio culturale e paesaggistico.

    Le caratteristiche dell'offerta formativa rispondono, in primo luogo, all'esigenza di preservare gli aspetti culturali specifici del territorio in una proficua sinergia con i centri di ricerca, gli enti preposti alla tutela del patrimonio culturale, le pubbliche amministrazioni e le nuove professionalità nel campo della valorizzazione della comunicazione del patrimonio culturale. In ragione della formazione prevista, i laureati in questa magistrale potranno svolgere attività professionale nel campo della museologia e della museografia, occuparsi della gestione e valorizzazione dei beni e dei luoghi della cultura, progettare attività culturali e di comunicazione attraverso l'utilizzo di strumenti tradizionali cartacei, informatici e multimediali.

    I laureati matureranno inoltre la capacità di definire programmi di conservazione di beni archeologici e storico-artistici e progetti di manutenzione e di restauro, di verificarne l'attuazione anche in relazione alle condizioni ambientali, redigere in maniera critica e filologicamente corretta le relazioni degli interventi di restauro. Il laureato possiede inoltre una approfondita consapevolezza degli aspetti culturali propri di un contesto archeologico, tale da consentirgli di muoversi con appropriate procedure di metodo nel campo della ricerca teorica e applicata. Inoltre gli strumenti che gli saranno forniti consentiranno un più alto grado di conoscenza di manufatti e contesti propri dei diversi campi dell'archeologia.

    Il corso di laurea magistrale presuppone in accesso una formazione di base nel campo della conoscenza, ricerca e valorizzazione dei beni culturali, con particolare riferimento alle discipline archeologiche e storico- artistiche, e sorretta inoltre da una formazione nel campo delle discipline storiche, filologico-letterarie, giuridiche e tecnico-scientifiche. L'approfondimento delle conoscenze è dunque rivolto principalmente all'acquisizione di competenze nel campo proprio delle discipline archeologiche e storico-artistiche, sulla base dei rispettivi curricula. Particolare riguardo viene attribuito alle tecniche e ai linguaggi inerenti alla tutela e alla valorizzazione del patrimonio culturale e paesaggistico.

    L'ampio ventaglio di contenuti e metodi appresi metterà in grado il laureato magistrale di discernere con correttezza la necessità di accrescere le proprie conoscenze e di rapportare il proprio agire alle esigenze della società all'interno della quale si trova a operare. In particolare nel delicato tema della conservazione del patrimonio culturale e della trasmissione di questi valori alle nuove generazioni. Le attività seminariali e di confronto con specialisti sul campo militante della ricerca archeologica e storico-artistica lo abitueranno alla comunicazione non soltanto di quanto appreso, ma soprattutto di quanto personalmente elaborato, in rapporto a idee, progetti o programmi specificamente ideati, anche in équipe.


    program_requirements

    Per frequentare proficuamente il corso di Laurea Magistrale interclasse in Beni archeologici, artistici e del paesaggio: storia, tutela e valorizzazione è necessario avere acquisito: una conoscenza di base nel campo della tutela e valorizzazione dei beni culturali, con particolare riferimento alle discipline archeologiche e storico-artistiche, sorretta inoltre da una formazione nel campo delle discipline storiche, filologico-letterarie, giuridiche e tecnico-scientifiche. Per l'accesso al corso di laurea magistrale sono altresì richiesti i seguenti requisiti curriculari: 1. Avere conseguito la Laurea in una delle seguenti classi o possedere altro titolo di studio conseguito all'estero, riconosciuto idoneo: ex D.M. 270: * L-1, L-3, L-10, L-19, L-42, L-43 * ex. D.M. 509/99: * 5, 13, 18, 23, 38, 41 * Previgente ordinamento quadriennale: * Conservazione dei beni culturali; Discipline delle arti, della musica e dello spettacolo; Lettere; Scienze della formazione; Storia * Diploma universitario di durata triennale: * Operatore dei beni culturali * Titoli previsti da leggi speciali: * titolo rilasciato dalle Accademie di Belle Arti 2. Avere acquisito almeno: 12 CFU nei settori scientifico-disciplinari L-ART/* 12 CFU nei settori scientifico-disciplinari M-STO/* oppure 20 CFU nei settori scientifico-disciplinari L-ANT/*e L-OR/* Per l'accesso al corso di studio è inoltre previsto l'accertamento delle conoscenze e competenze nella lingua inglese di livello B1, tramite il Centro linguistico di Ateneo. Possono essere esonerati gli studenti in possesso di corrispondente certificazione linguistica. Il Corso di studio può prevedere che lo studente debba colmare un deficit iniziale qualora nella prova dimostri di possedere una competenza inferiore al livello B1. In mancanza del possesso del titolo di laurea richiesto e / o dei crediti sopra indicati, l'ammissione al Corso di Laurea Magistrale è subordinata ad una valutazione preliminare di una Commissione che verifica il possesso delle conoscenze e competenze richieste, tramite colloquio. La Commissione, nominata dal Consiglio di Corso di studio, fisserà un calendario per lo svolgimento dei colloqui, che verrà pubblicato sul Portale di Ateneo. Qualora la Commissione ritenga sufficiente il livello delle conoscenze e competenze del laureato, esprime un giudizio di idoneità, che consente l'ammissione alla prova di verifica dell'adeguatezza della personale preparazione. Verifica dell'adeguatezza della personale preparazione L'ammissione al Corso di Laurea Magistrale è subordinata, oltre che al possesso dei requisiti curriculari predeterminati, al superamento di una verifica dell'adeguatezza della personale preparazione che avverrà attraverso la valutazione del curriculum del candidato. Il Corso di Laurea Magistrale potrà prevedere per gli studenti internazionali un'apposita sessione e la nomina di una Commissione per la verifica dell'adeguatezza della personale preparazione, compatibilmente con le tempistiche previste dal bando per l'assegnazione delle borse di studio (la cui scadenza è prevista indicativamente nel mese di maggio). Gli studenti internazionali, che abbiano ottenuto una valutazione positiva nella verifica di cui al punto precedente, sono esonerati dalla successiva prova di verifica dell'adeguatezza della personale preparazione prevista per la generalità degli studenti.

    The University of Bologna offers Unibo Action 2 study grants to deserving international students, who wish to register for Second Cycle Degree Programmes in A.Y. 2014/2015. The grants, worth 11,000 gross, are assigned on the basis of the GRE (Revised General Test) test scores.

    Read the full information on the requirements and the application procedure in the call for applications, available on the website of the University of Bologna. The deadline to apply for these grants is March 31st, 2014.

    Similar programs:
    University of Venice logo
    • Tuition Fee:
    • Domestic students: $ 2.27k / Year
    • International students: $ 5.98k / Year
      University of Venice logo
      • Tuition Fee:
      • Domestic students: $ 2.27k / Year
      • International students: $ 5.98k / Year
        University of Venice logo
        • Tuition Fee:
        • Domestic students: $ 2.27k / Year
        • International students: $ 5.98k / Year